Analisi del vino

Detection of spoilage organisms in wine

  1. Home
  2. /
  3. Settori di competenza
  4. /
  5. Analisi del vino

Settori di competenza

Analisi del vino

Offriamo numerosi kit per l’analisi del vino, pensati per identificare lieviti come Brettanomyces (Dekkera bruxellensis), che possono rovinare la qualitĂ  dei prodotti.

Leggi l’elenco dei kit per l’analisi del vino:

Dekkera bruxellensis (Brettanomyces bruxellensis anamorfo) è un lievito di grande rilevanza per l’industria vitivinicola perché in grado di produrre grandi quantità di fenoli volatili (4-etilfenolo e 4-etilguaiacolo), che possono avere un impatto negativo sul sapore dei prodotti finiti. I lieviti della specie Dekkera bruxellensis producono etilfenoli in grado di rovinare il sapore del vino e causare quindi notevoli danni economici ai produttori. Alcune autorità considerano i lieviti “brett” come responsabili del 90% delle istanze di degradazione dei vini rossi di qualità. Per contro, nei processi di produzione della birra (in particolare le birre artigianali e belghe), Dekkera bruxellensis non viene considerato un contaminante ma un esaltatore di sapidità.

Durante la produzione del vino, la fermentazione malolattica viene svolta dai batteri del genere Lactobacillus; la presenza del batterio specializzato Oenococcus oeni facilita il processo di trasformazione dell’acido malico in acido lattico. In alcuni tipi di vino, però, la presenza di Oenococcus oeni può avere effetti negativi.

Pediococcus è un genere di batteri dell’acido lattico gram-positivi che possono causare degradazione nel vino e nella birra. Alcuni tipi di birra devono però il proprio sapore alla presenza di questi batteri.

Pichia è il nome di un genere di lieviti saccaromicetali, utilizzati nel processo di fermentazione del vino ma potenzialmente degradanti se presenti in grandi quantità. Possono inoltre causare torbidità e sapori sgradevoli nella birra.

Saccharomyces è un genere di funghi che include molte specie di lieviti. Tra le specie più note si conta Saccharomyces cerevisiae, utilizzato nella produzione di birra, vino e pane. Saccharomyces diastaticus è considerato un microorganismo di degradazione dall’industria del vino e della birra.

ProductDescriptionTubeArt. No.
GEN-IAL® QuickGEN Wine ScreeningQualitative detection and differentiation of bacterial and yeast contaminations in wine and grape musthighQ321
lowQ322
whiteQ323
MGQ324
ProductDescriptionTubeArt. No.
GEN-IAL® QuickGEN Wine Screening without yeastQualitative detection of Lactobacilli, Pediococci, Oenococcus oeni and acetic acid bacteriahighQ331
lowQ332
whiteQ333
MGQ334
GEN-IAL® Biogenic AminesSpecific DNA detection of bacteria forming biogenic aminesQ345
GEN-IAL® QuickGEN Oenococcus OeniSpecific DNA detection of Oenococcus oenihighQ351
lowQ352
whiteQ353
Q355
GEN-IAL® QuickGEN Acetic acid bacteriaSpecific DNA detection of acetic acid bacteriahighQ511
lowQ512
whiteQ513
Q515
ProductDescriptionTubeArt. No.
GEN-IAL® QuickGEN Yeast Dekkera bruxellensis quantitativeSpecific DNA detection of Dekkera bruxellensisSPQ370
highQ371
lowQ372
whiteQ373
GEN-IAL® Dekkera bruxellensis quantitativeSpecific DNA detection of Dekkera bruxellensisSPQ380
Specific DNA detection of Dekkera bruxellensis (FAM/ROX)Q385
Specific DNA detection of Dekkera bruxellensis (FAM/HEX)Q395
GEN-IAL® QuickGEN Yeast Dekkera spp.Specific DNA detection of Dekkera spp.highQ551
lowQ552
whiteQ553
Q555
GEN-IAL® QuickGEN Yeast Zygosaccharomyces bailiiSpecific DNA detection of Zygosaccharomyces bailiihighQ561
lowQ562
whiteQ563
ProductDescriptionArt. No.
GEN-IAL® Simplex® Easy WineDNA preparation of wine samplesQ300
GEN-IAL® QuickGEN Sample Preparation CentrifugationDNA preparation of beverage samples, centrifugationQ002

Maggiori informazioni sull’analisi del vino

Per maggiori informazioni sui nostri kit per l’analisi della birra mediante real-time PCR, consulta il nostro opuscolo gratuito.